la vita è dentro di te e senza di di te

Luna,
luna occhi tristi.
Caldo di stelle intorno al tuo viso chiaro.
Luna che piangi,
luna, che sanno gli umani
dei tuoi occhi che piangono lacrime
senza saper più soffrire?
Selene dai riccioli bruni
un pugno di terra bianca
la mano stringe serrata,
che scivola via dalle dita,
come accadde al tuo amore
in un tempo perduto.
Luna, povera luna,
l’alba è arrivata.
Volgi i tuoi occhi lontano,
un’altra notte è passata.
Uomini sono morti sono nati,
ma per te è solo un’altra notte
che è andata.

what’s wrong with feeling nostalgic? It’s the only distraction left for those who’ve no faith in the future

La verità è morte
Io l’ho combattuta finchè ho potuto
Ho ballato con lei
L’ho ornata di festoni
Le ho fatto fare giri di valzer
L’ho decorata di nastri
Le ho fatto il solletico ai piedi
La verità è un delitto
Non andrebbe mai pronunciata
La verità non si dice con rabbia
Si dice
se mai si arriva a dirla
con amore

Kurt Vonnegut, Mattatoio n.5 o La crociata dei bambini, 1969

(via withinyuwithoutyu)